Stampa

Storia dello Stato di Antarcticland

Postato in Storia del Principato

La storia di Antarcticland ha tre date principali:

        1821, quando Fabian Gottlieb von Bellingshausen scoprì il continente antartico e creò lo Stato di Antarcticland per difendere le terre di ghiaccio che aveva scoperto. D’accordo con le storie che si raccontano questi soldati sono stati conosciuti come Cavalieri di Ghiaccio (a causa della loro forza e impassibilità). Nonostante questo, le leggende più accreditate e accettate raccontano che lo Zar ordinò ai suoi più fidati elementi del suo personale di sicurezza di conquistare nuove terre. Secondo gli storici, Alexander I li nominò "Cavalieri di Ghiaccio" (conosciuti come Cavalieri di Antarcticland) e concesse a Fabian Gottlieb von Bellinghausen la guida del gruppo, con il titolo di Principe. Quest’uomo era già tenente dei Cavalieri di Malta e accettò l’invito dello Zar. Fu poi nominato Gran Maestro dell’Ordine Segreto e ricevette uomini e imbarcazioni. Lo Zar rinunciò a favore di Gottlieb al possesso delle terre che la flotta avrebbe conquistato e il principe rimase al comando dei suoi uomini, un ristretto gruppo dei più fidati Cavalieri. Fece giurare a tutti che avrebbero mantenuto in segreto la loro esistenza, in modo da essere più effettivi nella protezione dello Zar dagli intrighi della nobiltà russa. Tutti i Cavalieri giurarono di mantenere il Sovrano Ordine nella massima segretezza e difendere il territorio di Antarcticland.   
   2007, quando Sua Altezza, il Principe Hans Gottlieb (figlio di Vater F. Gottlieb) nominò a Sua Altezza ilPrincipe Giovanni Caporaso Gottlieb come quarantaduesimo Gran Maestro del Sovrano Ordine dei Cavalieri di Antarcticland e Reggente di Antarcticland. Il Principe Giovanni Caporaso Gottlieb, consapevole della possibilità di estinzione dell'Ordine e la probabile occupazione del territorio da parte di altri Stati, sollevò i Cavalieri dal giuramento del segreto e attraverso una richiesta ufficiale di riconoscimento ha reclamato il territorio alle Nazioni Unite, mediante una notificazione della Corte Suprema di New York, in base alla legge Jus Gentium del diritto all'autodeterminazione dei popoli riconosciuto dalla Costituzione delle Nazioni Unite e da altri documenti regionali e internazionali, tra cui la Dichiarazione dei Principi del Diritto Internazionale concernenti le relazioni amichevoli e di cooperazione tra gli Stati adottata dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1970, l'Atto di Helsinki, approvato dalla Conferenza per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (CSCE) nel 1975; il Capitolo africano dei diritti umani e civili del 1981; il Capitolo CSCE di Parigi per una Nuova Europa adottata nel 1990; la Dichiarazione di Vienna e il suo Programma d'Azione del 1993, poi confermato dalla Corte Internazionale di Giustizia della Namibia; il caso del Sahara Occidentale e Timor Est, in cui tale diritto è stato riconosciuto erga omnes.
Durante il secolo scorso, i Cavalieri persero una parte del territorio dell'Antartide che è stato reclamato da altre nazioni, ma il Sovrano Ordine dei Cavalieri di Antarcticland ha potuto proteggere il suo territorio attuale. La prova di questo è che nessun altro paese ha osato rivendicare quel territorio.

   2011, quando Sua Altezza, il Principe Giovanni Caporaso Gottlieb rinunciò al titolo di Gran Maestro del Sovrano Ordine dei Cavalieri di Antarcticland e Reggente di Antarcticland e divise il territorio di Antarcticland in due principati, autoproclamandosi Principe di West Antarctic, che comprende il territorio, le isole e le acque territoriali che si estendono dal polo sud a 60 gradi di latitudine sud e tra 120 gradi a ovest e i 135 gradi ovest.

Sua Altezza, il Principe Giovanni Caporaso Gottlieb è nato in Italia, l'8 aprile 1960. È il figlio dell’economista italiano Mario Caporaso e della Principessa di Antarcticland Francesca Gottlieb. La principessa nacque a Graz (Austria), nello stato di Steiermark, prese poi la cittadinanza italiana per sfuggire alla persecuzione nazista della Gestapo durante la seconda guerra mondiale.

Il principe di West Antarctic, Giovanni Caporaso Gottlieb ha deliberato, nell'atto di abdicazione del  luglio 2011, di affidare la Reggenza Politico-Governativa dello Stato di Antarcticland (quindi del Principato di Antarcticland e del Principato di West Antarctic) al Consiglio Supremo di Reggenza, al quale, a tutti gli effetti, è affidato lo Stato di Antarcticland ed il quale, attraverso i co-reggenti nominati, conferma, elegge, sospende, revoca, etc., secondo la Carta Costituzionale (Carta Magna) e le Leggi dello Stato, il Reggente pro-tempore ed i membri del Governo.

Stampa

Antarcticland e l'ecosistema incontaminato

Postato in Storia del Principato

 

Antarcticland, a Nation Amidst the Ice and the Penguins

This first in a series of articles on Antarcticland gives a brief introduction to this emerging nation.

Antarcticland, a Nation Amidst the Ice and the Penguins - Antarcticland (http://www.Antarcticland.org)

Antarcticland is the oldest territorial dominion in the Antarctic, founded in 1821 by Fabian Gottlieb von Bellingshausen. Because of its frigid temperatures, there are no indigenous people, but a call has been issued by its Regent, Sir Giovanni Caporaso Gottlieb, for people from around the world to join its ranks as citizens, which at the moment number about 1,300,000. Those who choose to become citizens of Antarcticland will retain their present citizenship as well as the second citizenship of Antarcticland, which can be obtained by simply requesting it and swearing loyalty to the constitution of Antarcticland.

Governmental and Geographical Importance of Antarcticland

Antarcticland is administered by the Government of Antarcticland headed by Sir Giovanni Caporaso Gottlieb, following the guidelines of its own legislative, legal and economic system, including a postal administration. Although recognition by the United Nations has been requested, Antarcticland remains as yet unrecognized by that organization.

It was, however, recognized as a sovereign nation by the World Parliament for Security and Peace by official decree on November 28, 2008. As a member of this organization, Antarcticland is dedicated to upholding and defending the Universal Rights of Man, free international commerce and a cleaner environment.

The boundaries include all the islands and land found between the South Pole to the 60th South latitude and from the 90th W to the 135th W longitude, comprising an area slightly smaller than that occupied by Portugal, Spain, France, Italy and Switzerland together. Because of its scientific importance – the area has been called the thermometer of the world – the entire area has been designated as the National Park of Antarcticland and its flora and fauna are rigorously protected. Severe environmental regulations have been established, thus ensuring the integrity of its ecosystem as much as possible from pollution and ecological disasters caused by man.

Educational Outlook of Antarcticland

On December 8, 2008, the Government of Antarcticland wrote the “The International Education Charter” which describes the fundamental principles of education necessary for developing and maintaining a high level of education among today’s youth worldwide. The charter states that better education should be one of the most immediate targets for each and every country because the progress and development of each country depends on the ability of its citizens to carry out the improvements necessary to reach a decent standard of living. Education should be on a non-profit basis, therefore rendering higher education available to all who wish to continue their studies.

In accordance with this philosophy, Antarcticland has created its own online university, the University of Antarcticland, which is open to students world-wide. It has a variety of course offerings and research possibilities, running from law to technology, and is affiliated with the Global Civil Society CCLP Worldwide and various other universities. As it is an online institution, students may begin their courses of study at any moment. At present, the courses are being offered on an experimental basis.

Antarcticland and Sports

There are several important Sports Groups in Antarcticland, including the Antarcticland Extreme Marathon Federation, founded by Modestino Preziosi, the world champion for this sport in both 2009 and 2010, in which he ran with the Antarcticland colors; the Antarcticland Shooting Federation, which prepares marksmen for national and international shooting events and the National Olympics Committee of Antarcticland. Antarcticland also hosts an annual Ice Marathon as part of the sporting events offered by the State.

Antarcticland, the Thermometer of the World

Perhaps Antarcticland’s greatest contribution to the world is scientific. Antarcticland National Park, which comprises the entire area of the State itself, approximately 1,554,424 km2, is the largest protected area in the world. With the Environment Act, prepared by the explorer Petter Amundsen and put into effect on March 3, 2009, the government of Antarcticland set out to protect a virtually untouched area that is also vital for determining the health of the planet. The Act itself states that “any activity that is started in Antarcticland shall be assessed on the basis of the overall pressure on the natural environment.”

Antarcticland, as part of the Antarctic, is in the coldest, driest, windiest, highest and most uninhabited area on the Earth. The frigid climate that is not conducive to human habitation is quite welcoming to hundreds of thousands of penguins as well as whales, seals and other sea-based animals. Several research stations are located in the area; several are concerned with the diminishing numbers of the colonies of Adelaide penguins; others are occupied with continually rising temperatures that affect not only the Antarctic itself, but concern the rest of the planet, also.

There are still great discoveries to be made under the ice shelves of the Antarctic. Not long ago, a gigantic six meter long “undersea spider” was discovered, and scientists can only guess for the moment as to what other surprises are waiting to be found.

Tourism in Antarcticland

More than 40,000 visitors a year travel to the Antarctic, booking through 80 travel agencies worldwide. The Antarctic Treaty permits tourism and Antarcticland is glad to welcome any and all interested visitors. As yet, there are no permanent accommodations, but there are plans to build a hotel from ice and snow, which are the most available building materials. During the navigation period (from October through April), the temperature can rise to 10°C (50°F), although one needs to remember that the climate is subject to sudden changes.

There is no particular physical preparation necessary for a visit to Antarcticland. There are daily land excursions that permit visits to scientific research stations, close-up observations of penguin colonies and simple organized walks on the Antarctic ice packs. Antarcticland is sponsoring an expedition to the South Pole in 2011, headed by Petter Amundsen, to commemorate the 100th anniversary of his grandfather, Roald Amundsen’s, expedition to the South Pole in 1911. Most of the team has already been chosen, but there are still a couple of places open for those who think they have the correct preparation.

Although the State is still struggling to gain recognition and establish a position in world politics, it is actively working for the betterment of the entire planet. Further articles in the series will explore its possibilities of expansion in scientific research, world politics and environmental protection.

Copyright Mary Purpari

Antarcticland, una Nazione In mezzo al ghiaccio e pinguini

Il primo di una serie di articoli su Antarcticland fornisce una breve introduzione a questa nazione emergente. 

Antarcticland è il più antico dominio territoriale in Antartide, fondata nel 1821 da Fabian Gottlieb von Bellingshausen. A causa delle sue temperature fredde, non ci sono gli indigeni, ma una chiamata è stata emessa dalla sua reggente, Sir Giovanni Caporaso Gottlieb, per le persone provenienti da tutto il mondo ad unirsi sue fila come cittadini, che al momento in cui il numero di circa 1.300.000. Coloro che scelgono di diventare cittadini di Antarcticland mantengono la loro cittadinanza attuale e la seconda cittadinanza di Antarcticland, che può essere ottenuto con una semplice richiesta e giurando fedeltà alla costituzione di Antarcticland.

Importanza governativa e geografica di Antarcticland

Antarcticland è amministrato dal Governo di Antarcticland guidato da Sir Giovanni Caporaso Gottlieb, seguendo le linee guida del proprio legislativo, giuridico ed economico, tra cui una amministrazione postale. Sebbene il riconoscimento da parte delle Nazioni Unite è stata richiesta, Antarcticland rimane ancora non riconosciuto da tale organizzazione.

E 'stato, tuttavia, riconosciuto come una nazione sovrana del Parlamento Mondiale per la Sicurezza e la Pace da un decreto ufficiale il 28 novembre 2008. Come membro di questa organizzazione, Antarcticland è dedicato a sostenere e difendere i diritti universali dell'uomo, libero commercio internazionale e un ambiente più pulito.

I confini sono tutte le isole e la terra che si trovano tra il Polo Sud alla latitudine 60 Sud e dalla W 90 alla longitudine 135 W, composto da una superficie di poco inferiore a quella occupata dal Portogallo, Spagna, Francia, Italia e Svizzera insieme. Per la sua importanza scientifica - l'area è stato chiamato il termometro del mondo - l'intera area è stata designata come il Parco Nazionale di Antarcticland e la sua flora e la fauna sono rigorosamente protetti. Gravi le normative ambientali sono stati stabiliti, in modo da garantire l'integrità del suo ecosistema il più possibile l'inquinamento e disastri ecologici provocati dall'uomo.

Outlook Educational di Antarcticland

L'8 dicembre 2008, il Governo di Antarcticland ha scritto la "La Carta International Education", che descrive i principi fondamentali dell'educazione necessaria per lo sviluppo e il mantenimento di un elevato livello di istruzione in tutto il mondo tra i giovani di oggi. La Carta prevede che una migliore educazione dovrebbe essere uno degli obiettivi più immediati per ogni paese perché il progresso e lo sviluppo di ogni paese dipende dalla capacità dei suoi cittadini di effettuare i necessari miglioramenti di raggiungere uno standard di vita dignitoso. L'educazione dovrebbe essere su un senza scopo di lucro, quindi rendendo l'istruzione superiore a disposizione di tutti coloro che desiderano proseguire gli studi.

In accordo con questa filosofia, Antarcticland ha creato una propria università on-line, l'Università di Antarcticland, che è aperto a studenti di tutto il mondo. Ha una varietà di offerte di corsi e possibilità di ricerca, che va dal diritto alla tecnologia, ed è affiliato con la CCLP società civile globale in tutto il mondo e di diverse altre università. Poiché si tratta di un istituto on-line, gli studenti possono iniziare i loro corsi di studio in qualsiasi momento. Allo stato attuale, i corsi vengono offerti in via sperimentale.

Antarcticland e sport

Ci sono diversi importanti gruppi sportivi a Antarcticland, tra cui l'estrema Antarcticland Marathon Federation, fondata da Modestino Preziosi, campione del mondo per questo sport nel 2009 e nel 2010, in cui ha corso con i colori Antarcticland, la ripresa Antarcticland Federazione, che prepara tiratori per eventi nazionali e internazionali di tiro e il Comitato Olimpico Nazionale di Antarcticland. Antarcticland ospita anche una maratona annuale del ghiaccio come parte degli eventi sportivi offerti dallo Stato.

Antarcticland, il termometro del mondo

Forse il più grande contributo Antarcticland al mondo scientifico. Antarcticland National Park, che comprende l'intera area dello Stato stesso, di circa 1.554.424 km2, è la più grande area protetta del mondo. Con il codice dell'ambiente, preparato dal Petter esploratore Amundsen e mettere in pratica il 3 marzo 2009, il Governo di Antarcticland deciso di proteggere una zona praticamente incontaminata che è anche di vitale importanza per determinare la salute del pianeta. La stessa legge prevede che "qualsiasi attività che viene avviata in Antarcticland è valutato sulla base della pressione globale sull'ambiente naturale".

Antarcticland, come parte della Antartide, è il più freddo, più secco, ventoso, zona più alta e disabitata sulla Terra. Il clima freddo che non è favorevole alla presenza umana è molto accogliente per centinaia di migliaia di pinguini così come le balene, foche e altri animali basate sul mare. Diverse stazioni di ricerca si trovano nella zona, per cui molti sono interessati con i numeri diminuzione delle colonie di pinguini di Adelaide, altri sono occupati con temperature in continuo aumento che interessano non solo il Antartico, ma riguardano il resto del pianeta, anche.

Ci sono ancora grandi scoperte da effettuare in base alle piattaforme di ghiaccio dell'Antartide. Non molto tempo fa, un gigantesco sei metro lungo "ragno sottomarino" è stato scoperto, e gli scienziati possono solo immaginare per il momento, di ciò che altre sorprese sono in attesa di essere trovato.

Turismo in Antarcticland

Più di 40.000 visitatori un viaggio all'anno per l'Antartide, prenotazione attraverso 80 agenzie di viaggio in tutto il mondo. Il Trattato Antartico permessi di turismo e Antarcticland è lieto di accogliere qualsiasi e tutti i visitatori interessati. Al momento, non ci sono strutture ricettive permanenti, ma ci sono piani per costruire un hotel di ghiaccio e neve, che sono i materiali da costruzione più disponibili. Durante il periodo di navigazione (da ottobre ad aprile), la temperatura può salire a 10 ° C (50 ° F), anche se bisogna ricordare che il clima è soggetto a cambiamenti improvvisi.

Non vi è alcuna particolare preparazione fisica necessaria per una visita a Antarcticland. Ci sono escursioni a terra giornaliere che permettono visite a stazioni di ricerca scientifica, primo piano le osservazioni di colonie di pinguini e semplici passeggiate organizzate sui pacchetti di ghiaccio antartico. Antarcticland sponsorizza una spedizione al Polo Sud nel 2011, guidata da Petter Amundsen, per commemorare il 100 ° anniversario di suo nonno, Roald Amundsen, la spedizione al Polo Sud nel 1911. La maggior parte della squadra è già stato scelto, ma ci sono ancora un paio di luoghi aperti per coloro che pensano di avere la corretta preparazione.

Anche se lo Stato sta ancora lottando per ottenere il riconoscimento e stabilire una posizione nella politica mondiale, si sta lavorando attivamente per il miglioramento di tutto il pianeta. Altri articoli della serie valuterà le sue possibilità di espansione nel campo della ricerca scientifica, la politica mondiale e la tutela dell'ambiente.

Copyright Maria Purpari

 

 
Stampa

Antarcticland: lo Stato “sottosopra”

Postato in Storia del Principato

ANTARCTICLAND

Messaggioda silvia caldironi » mer lug 16, 2008 8:02 pm


Se voleste localizzare Antarcticland sul vostro mappamondo dovreste probabilmente mettervi a testa in giù. Si tratta del più antico dominio antartico, risalente al 1821, che attualmente si estende dal Polo Sud al 60° di latitudine e compreso fra le longitudini 90° e 135° W, retto da un ordine cavalleresco che ha da poco sciolto l’obbligo di segretezza presentando quindi istanza di riconoscimento all’ONU. 

Il suo attuale reggente è l’italiano, trapiantato a Panama, Giovanni Caporaso discendente di Fabian Gottlieb, lo scopritore del territorio, che diede inizio alla reggenza tramite una società segreta per evitare attriti con l’allora zar di Russia, poco interessato a quel dominio; in ossequio allo ius gentium, dunque si vorrebbe dare definitiva stabilità internazionale al nuovo stato.

Le malelingue hanno classificato “l’operazione Antarcticland” come una trovata per costruirsi un paradiso fiscale su misura da cui far transitare dubbie operazioni economico-finanziarie. Verrebbe a questo punto da chiedersi il motivo per cui sia stato creato un Comitato Olimpico, siano stati nominati Ministri di vaglia con ampie esperienze internazionali ma, ancor più importante, a mio modo di vedere, è la redazione di un manifesto etico in cui si ripensa l’idea stessa di statualità mettendo al centro la tutela ambientale, la solidarietà sociale, la libertà, la meritocrazia e, in generale, il tentativo di applicare teorie e indirizzi politici finora rimasti nel libro dei sogni. Non dimentichiamoci, poi, che attualmente nel mondo ci sono circa 150 paradisi fiscali censiti e Antarcticland si troverebbe a dover dunque affrontare la concorrenza di una pletora di “repubbliche delle banane” che, si sa, fanno fatica a crescere con i rigori del Polo Sud….

Tanto basti dunque per assolvere i secondi fini di Antarcticland che tra l’altro ha rinunciato da Costituzione alle rivendicazioni territoriali, in ottemperanza a quello spirito cosmopolita e ospitale che vuole promuovere. Non tutti sanno infatti che l’Antartide è spartito, letteralmente come una torta, poiché su una carta politica si vedono chiarissimamente le “fette” appartenenti alle grandi potenze mondiali fra le quali ricordiamo: Francia, Inghilterra, Norvegia, Australia… Si tratta di una vera e propria colonizzazione, regolata da una folta trattatistica internazionale le cui implicazioni sono molto più significative di quel che si potrebbero pensare fermandosi al fatto che il continente è privo di una popolazione stabile. L’Antartide è un grande laboratorio di ricerca a cielo aperto perché lì sono possibili avanzati studi sui cambiamenti climatici e sui fenomeni fisico-atomici, senza dimenticare la sperimentazione su innovativi materiali e tecnologie. Inoltre le risorse energetiche censite nel sottosuolo sono ingenti ma attualmente non sfruttabili per l’impegno sottoscritto dalle varie nazioni a lasciare intatta quell’area incontaminata e di non immolarla sull’altare di business economici-finanziari. Non è tuttavia irrealistica una spinta lobbystica da parte delle grandi compagnie energetiche per poter accaparrarsi le risorse lì presenti, dato l’aumento incessante della domanda di fonti fossili. Il territorio inoltre non è militarizzabile o utilizzabile per scopi bellici, ed anche in questo senso credo che le prospettive non siano rosee dati i continui attriti fra le grandi potenze. Credo dunque sia da salutare con i migliori sentimenti la nascita del nuovo Stato, sperando possa servire da baluardo contro il dissennato sfruttamento ambientale e da “laboratorio” per riprogettare un modello di sviluppo più armonico ed egualitario.

Il riconoscimento da parte degli altri Stati, fronte sul quale gli esponenti del Governo si sono già attivati, attribuirebbe ad Antarcticland una consistenza statuale, con la possibilità di entrare nei consessi internazionali preposti alla delineazione degli indirizzi nelle varie materie, consentendo anche di portare in quelle sedi le istanze rinnovatrici sulle quali si fonda. E’ dunque evidente che, ad oggi, Antarcticland risulti essere una grande scommessa, ma in definitiva è forse la trasposizione nel terzo millennio di quegli Stati utopistici che hanno fatto sognare filosofi, pittori, letterati, scienziati e filantropi di ogni tempo. Ogni epoca si nutre dell’illusione di poter finalmente creare una comunità, in qualche luogo, dove possano realizzarsi le aspirazioni più elevate dell’animo umano. Prima o poi succederà, o forse è già successo… 

Siti ufficiali di Antarcticland http://www.antarcticland.org e http://www.antarcticlandgovernment.info 


Alberto Leoncini



Altre notizie su: GLOBALIZZAZIONE