Stampa

Le "Agenzie" di informazione e le "agenzie" d'informazione

Postato in Notizie

Abbiamo avuto notizia dal nostro corrispondente italiano, che una non meglio identificata "agenzia di informazione" ovvero "quindicinale, organo di stampa", abbia preso le "difese ad oltranza" (sembrerebbe per motivi speculativi e pubblicitari al fine di propagandare un romanzo anticattolico) del sig. Rolando Righetti, per il quale sono state intraprese azioni penali e civili anche in Italia.

Non entrando nei meriti ma solo per cronaca, chi scrive (non firmandosi) quell'articolo afferma "diversi stravolgimenti della verità" dei nostri giorni: dal mantenimento di "presunti diritti del sig. Righetti contro falsari", alla promozione del libro  addirittura da parte dei "Ministri, del Reggente e del Governo di Antarcticland" (ma il "giornalista" che scrive l'articolo, non è forse anche l'autore del romanzo in questione? E il tipo non è anche un "ministro" del sig. Righetti? E in quel fantomatico "governo" del sig. Rolando, non hanno null'altro da fare?). Per non parlare poi di una vera e propria fantasmagorica congiura con "azione di boicottaggio, minacce, estorsioni" ed altro che sarebbero state ordite da "gruppi di veri e propri estremisti cattolici". E' chiaro che chi leggerà tali "notizie", verificando la testata e chi ne ha interessi diretti,  ne potrà interpretare i vari messaggi ivi pubblicati, .....  cioè, si potrà autonomamente rendere conto di cosa legge, ma sopratutto dello spessore di ciò che vuole essere comunicato e perchè! 

In questa sede, ripetiamo, non si ritiene opportuno rispondere alle illazioni pubblicate in quel sito in quanto, qualora fosse necessario dimostrare con documenti la vera attività e posizione di detti individui, la unica e reale Autorità Governativa del Principato si riserva la pubblicazione integrale delle querele e delle denunzie penali e civili depositate in alcuni Stati ed anche di quelle presentate presso diversi Tribunali in Italia.

Si specifica e si conferma con l'occasione che i siti: www.antarcticland.org e www.antarcticlandgovernment.info sono gli unici ed i soli portavoce del Principato di Antarcticland, confermando altresì in toto tutto ciò che è ivi pubblicato e che invece il sito www.govantarcticland.org è abusivo ed illegittimo.

Per amore di verità,  

                                                                                                                     Press Agency - Antarcticland 

         

Riportiamo di seguito un paragrafo estrapolato dall'articolo pubblicato su internet dal Prof. Sergio Lepri che forse potrebbe far pensare a quanti, oggi, si presentano o dicono di essere "qualificati giornalisti": "...(omissis) Le funzioni delle agenzie d’informazione, tuttavia, non sono cambiate, almeno sulla carta; cioè le funzioni di essere, a monte della stampa scritta e parlata, lo strumento efficace di un’informazione corretta, responsabile, completa, imparziale; di essere, cioè, un servizio reso ai cittadini e non soltanto un’impresa che cerca profitti  a costo di compromessi e di ipocrisie."

http://www.sergiolepri.it/index.php?option=com_content&task=view&id=17&Itemid=48 )